CERCA TRA I VIDEO
La nuova Cupra si è rivelata estremamente rapida nel giro pista grazie ad un assetto molto rigido, ad un motore che spinge forte a tutti i regimi e ad un impianto frenante molto performante. I tecnici Seat hanno privilegiato però la sicurezza piuttosto che la prestazione assoluta mantenendo l'esp inserito quando si frena. Questo impedisce, purtroppo, di sfruttare un minimo di sovrasterzo in inserimento curva per accelerare prima. Anzi l'intervento dell'esp per eliminare sul nascere il sovrasterzo fa si che sia l'anteriore ad allargare la traiettoria e così si è costretti a togliere parzialmente il gas.
Quindi estrema sicurezza nella parte veloce e buon inserimento nelle curve lente (almeno finchè la gomma anteriore tiene), ottima percorrenza e uscita dalle curve con una buona trazione. In questo frangente bisogna soprattutto tenere in considerazione il turbo lag perchè, non sentendo una risposta immediata del motore, si tende ad accelerare molto più del dovuto. Ma quando la turbina entra in azione le ruote anteriori cominciano simultaneamente a pattinare con il conseguente sottosterzo di potenza.
Il motore spinge forte con un buon arco di utilizzo, si può indifferentemente utilizzare la seconda o la terza nel misto rally senza sostanzialmente cambiare il riscontro cronometrico.
Il cambio fatica ad accettare l'inserimento della stessa nella parte lenta (si innesta solo ad inserimento già effettuato). Rapido, invece, in salita.
Come detto ottimi i freni. Modulabili e molto resistenti.
Anche lo sterzo è ben tarato, feedback e rapidità sono adeguati al tipo di vettura.
LEGGI TUTTO
pubblicato il: 30/04/2015
  • EMBED VIDEO
La Seat Leon 2.0 TSI DSG SC 3p. StartStop Cupra in pista a Vairano

INVITA UN AMICO

INVIA

EMBED URL



EMBED HTML

560x315
640x360
854x480
1280x720
ULTIMI COMMENTI
Per commentare devi essere loggato. Clicca qui per accedere oppure clicca qui per registrarti